Christmas bread

Written by profumispeziati

… Corse alla finestra, l’aprì e sporse fuori la testa; niente nebbia, niente bruma; una giornata chiara, luminosa, gioviale, stimolante, fredda; un freddo che frustava il sangue e metteva voglia di ballare; un sole d’oro, un cielo incantevole; aria fresca e dolce; campane gioiose. Oh, splendido, splendido!

“Che giorno è oggi?”, gridò Scrooge, verso la strada, a un ragazzo vestito a festa, che forse si era fermato proprio per guardare lui.

“Eh…?”, rispose il ragazzo, con tutto lo stupore di cui era capace.
“Che giorno è oggi, mio bel figliolo?”, chiese Scrooge.
“oggi…”, replicò il ragazzo, “ma come? È Natale!”
“È Natale”, disse Scrooge a se stesso. “Non l’ho lasciato passare. Gli spiriti hanno fatto tutto in una notte sola. Possono fare qualunque cosa vogliono, naturalmente; naturalmente, possono fare qualunque cosa vogliono!” “Senti, ragazzino.”
“Sì”, rispose il ragazzo.
“Sei un ragazzino intelligente”, disse Scrooge, “un ragazzino straordinario. Sai se hanno venduto quel tacchino che c’era appeso in mostra alla bottega? Non il tacchino piccolo, ma quello grosso.”
“Quale, quello grosso come me?”, rispose il ragazzino.
” – Che ragazzino delizioso! E un piacere parlare con lui. – Sì, figliolo mio.”
“C’è ancora appeso adesso”, replicò il ragazzo.
“C’è”, disse Scrooge. “Va’ a comperarlo.”
“È matto!”, rispose il ragazzo.
“No, no”, disse Scrooge. “Va’ a comperarlo, e di che lo portino qui, perché possa dare l’indirizzo dove deve essere mandato. Ritorna col commesso e ti darò uno scellino; ritorna con lui in meno di cinque minuti e ti darò mezza corona.” …

Brano di Natale di Charles Dickens

La miglior storia, perché a Natale si è tutti più buoni, perché il Natale è un momento da condividere con le persone che amiamo, magari attorno ad una tavola con una tazza di latte caldo e un pezzo di pane morbidissimo e profumato come quello che vi propongo oggi.

SAM_6044


Ingredienti

100 gr di farina manitoba

150 gr di farina integrale

150 gr di farina di kamut e farro

100 ml di acqua tiepida

90 ml di yogurt

60 gr di zucchero semolato

1 cucchiaino di malto d’orzo

5 gr di lievito di birra

per farcire

100 gr di nocciole intere

60 gr di frutti rossi

60 gr di noci

60 gr di datteri

1 cucchiaio di Rum

la buccia grattugiata di un’arancia

1 cucchiaino di cannella

Procedimento: la sera prima di cuocere il pane, sciogliere il lievito di birra in una ciotola con un po’ dell’acqua tiepida a disposizione. Iniziare ad aggiungere le farine con l’aggiunta del cucchiaino di malto d’orzo (se non l’avete o non lo trovate, omettetelo), alternandola all’acqua. Aggiungere infine lo yogurt, il sale e trasferire il tutto sul piano di lavoro leggermente infarinato. Impastare fino ad avere un composto compatto e omogeneo.

Rimettere l’impasto nella ciotola pulita e coperta da un canovaccio umido, lasciar lievitare per tutta la notte.

Il mattino successivo, riprendere l’impasto, trasferirlo sul piano di lavoro e aggiungere la frutta secca, il cucchiaio di Rum, la cannella e la buccia grattugiata dell’arancia.

Lavorare il composto fino a distribuire tutta la frutta in modo uniforme, dare una forma rotonda e trasferire in una placca ricoperta di carta forno.

Lasciar riposare per mezz’ora e nel frattempo preriscaldare il forno a 200°, cuocere per circa 40 minuti o fino a doratura. Per controllare se è cotto rovesciarlo e dargli un colpetto sul fondo: dovrebbe suonare vuoto. Sfornare e lasciare raffreddare su una griglia.


 

SAM_6050 SAM_6056 SAM_6048BeFunky Collage