Pesto di cavolo nero

Written by profumispeziati

E’ tempo di cavoli, cavolfiori, broccoli e tutta la parentela al completo. Nell’orto di casa iniziano a maturare queste magnifiche verdure salutari e nutrienti che si prestano, con un po’ di fantasia, a mille e più ricette. Il protagonista della tavola di oggi è il cavolo nero.

Un ortaggio, dice un noto istituto di medicina, che è una riserva di principi depurativi, antivirali e immunostimolanti, utile anche a decongestionare i tessuti irritati. Insomma una manna venuta dalla terra.

Spesso lo si vede in brodose zuppe e minestroni, io oggi voglio stravolgere il suo classico impiego, lo voglio usare crudo e crearne un pesto che con l’aggiunta di mandorle e un po’ d’olio extra vergine d’oliva da vita a un condimento favoloso per una pasta o per preparare dei crostini.

Il mio è finito, per metà, a cucchiaiate nelle mie fauci…troppo buono, è un’esplosione di sapore con un retrogusto un po’ amarognolo che mi ha fatto letteralmente cadere ai suoi piedi e iniziare ad amare alla follia il cavolo nero.
SAM_5957Ingredienti

100 gr di foglie di cavolo nero private delle coste

20 gr di mandorle (io con la pelle)

olio extra vergine di oliva q.b.

Procedimento: lavare e pulire dalle coste le foglie di cavolo nero (non gettare le coste si possono usare per preparare un brodo vegetale). Mettere in un mixer le foglie pulite e sminuzzate leggermente, le mandorle e a filo l’olio finché non si formerà una cremina e infine salare.

Utilizzare subito o conservare in frigorifero in un vasetto avendo l’accortezza di aggiungere un filo d’olio in superficie e consumare in 2-3 giorni.

SAM_5943 SAM_5945SAM_5953 SAM_5955 SAM_5956A prestissimo e con una ricetta dolce ma sempre con ingredienti di stagione. 

Sono tornata alla carica!!!