Pane alla birra con cioccolato e nocciole tostate e lievitazione naturale

Written by profumispeziati

Rieccomi con il mio lievito madre.

Ieri ho pensato di creare una pagnotta, dolce ma dall’anima un po rustica, infatti uso la birra, scelgo in particolare la Guinness, una birra scura, quasi nera, dal gusto decisamente amarognolo. Prodotta con acqua, orzo maltato, orzo non maltato torrefatto, luppolo e lievito, prende il colore e il sapore tipico da un particolare procedimento di tostatura dell’orzo.

Insomma una birra molto particolare che usai per la prima volta sempre in un dolce (lo annotai un po di mesi fa proprio qui, feci la Guinness Cake), il suo aroma conferiva nel complesso una nota particolare e speciale, che mi conquistò (parecchi dolci mi conquistano lo so, ahimé!!).

Questo pane nasce dalla voglia di ritrovare e riprovare quel gusto speciale in una preparazione, perché non in un pane, visto che mi piace impastare e visto che il mio pupetto (il mio lievito naturale, come lo chiamo io) è sempre in fermento per lavorare!

Il procedimento non è difficile, l’unica cosa è attendere i tempi di lievitazione e avere un lievito in salute, per il resto non vi resta che mettere insieme gli ingredienti, impastarlo un po e gustare questo pane dai profumi e dai sapori particolari.

Pronti ad avere profumi tostati per casa?!

pane alla Guinness

Ingredienti

80 gr di lievito naturale

35 gr di latte

100 gr di birra scura (io Guinness)

100 gr di farina manitoba

150 gr di farina integrale

90 gr di miele

50 gr di nocciole tostate

60 gr di cioccolato fondente

1 cucchiaino di malto d’orzo tostato

un pizzico di sale

Procedimento: dopo aver rinfrescato il lievito ed aver aspettato il raddoppio (circa 4 ore), metterlo in una ciotola con latte tiepido a sciogliere per qualche minuto. Aggiungere poi la birra, il miele, le farine insieme al malto d’orzo tostato(se non si ha a disposizione il malto, ometterlo). Impastare fino a che le farine hanno assorbito tutta la birra e l’impasto è diventato omogeneo ma morbido, ancora un po appiccicoso. Aggiungere all’impasto le nocciole precedentemente tostate e il cioccolato fondente, tagliati al coltello grossolanamente.

Impastare almeno una decina di minuti facendo tre serie di pieghe a pacchetto, formare una palla e riporre in una ciotola pulita a lievitare, in un luogo tiepido, al riparo da correnti, fino a che non raddoppia il suo volume iniziale (qui dipende molto dalla forza del vostro lievito e dall’ambiente di lievitazione).

A lievitazione avvenuta, riprendere l’impasto, sgonfiarlo e dargli la forma desiderata (io a palla), metterlo nella teglia ricoperta di carta forno e lasciar lievitare per circa 30 minuti, anche un’ora, nel forno spento.

Preriscaldare il forno e una volta raggiunta la temperatura di 180°, infornare la teglia con il pane e cuocere per circa 30 minuti e fino a che la superficie non si sarà dorata.

Sfornare, lasciar raffreddare su una grata e poi tagliare e servire.

pane guinnesspane alla guinness1pane guinness2pane alla guinness3pane guinness4Ora dopo un giorno ne rimane solo qualche briciola…

briciole

Grazie a tutti per seguirmi, se mi lasciate qualche commento, qualche delucidazione, qualche domanda, qualche dubbio da esprimere o anche qualche critica, purché costruttiva, sono lieta e felice di accogliere tutto.

Un saluto grande a presto.

Con questa ricetta partecipo alla raccolta “Panissimo” di Barbara del blog “Bread and Companatico” e di Sandra del blog “SonoioSandra

PANISSIMO

Comments: 2

  1. Ho in mente un pane al cioccolato visto su un libro che mi sono autoregalata a Natale, adesso sono ancora più convinta di tentare! Mi piace scoprire nuovi blog trovando proprio le ricette di mio gusto! 🙂

    • Provalo Francesca, non te ne pentirai! Un abbraccio