Pan brioche con le more

Written by profumispeziati

Sono una persona complicata, sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo, di qualcosa di stimolante, passione e amore allo stato puro.

Se questo mi porta giovamento?! non lo so…molto spesso creo danni…

Tranne con questo pan brioche, ho osato ed è uscita una delizia!

Il mio rovo è strapieno di more, mature, dolcissime e non finirei mai di mangiarle, però le volevo usare anche in cucina. Volevo creare un dolce, ma non la solita crostata, che se pur buonissima, non avrebbe appagato abbastanza la mia creatività che ultimamente è esplosiva. Non volevo nemmeno utilizzarle in un dolce fresco ed estivo come potrebbe essere una cheesecake o qualche dolce al cucchiaio, perché queste giornate sono tutt’altro che estive, vista la grande quantità di temporali che portano solo che freddo.

Faccio una focaccia dolce quasi quasi, un pan brioche con un ripieno di more.

SAM_3879Ingredienti per il pan brioche:

150 ml di latte intero

10 gr di lievito di birra fresco

100 gr di farina integrale

200 gr di farina di farro

1 cucchiaio di latte condensato

2 cucchiai di melassa (si può sostituire con zucchero di canna muscovado)

1 cucchiaio di zucchero semolato

i semi di mezza bacca di vaniglia

la buccia grattugiata di un limone

1 uovo intero

20 gr di burro

…per il ripieno:

qualche cucchiaio di confettura di more

(io ho fatto la confettura con 200 gr di more e 60 gr di zucchero semolato,

anche se non la andrò ad utilizzare tutta ma solo qualche cucchiaio)

…per lucidare:

1 tuorlo

qualche cucchiaio di latte

Procedimento: per prima cosa io ho preparato la confettura, perché per farcire il pan brioche deve essere raffreddata. Non la andrò ad utilizzare tutta ma userò solo qualche cucchiaio. Ho raccolto circa 200 gr di more, lavate (farlo solo subito prima di utilizzarle e asciugarle bene perché altrimenti muffiscono in poche ore) e messe in una casseruola con lo zucchero e una piccola spruzzata di limone. Mescolare e lasciar cuocere a fiamma molto bassa fino a raggiungere una consistenza densa. Fare la prova del piattino per verificare se è pronta (prendere un piattino, versarci un cucchiaino di marmellata ed inclinarlo, se scivola lentamente e poi si ferma allora è pronta altrimenti continuare a cuocerla).

Lasciar raffreddare e passare a preparare il pan brioche.

Sciogliere il lievito in poco del latte tiepido a disposizione. In una ciotola mettere le farine e aggiungere a poco a poco il latte con il lievito, il latte condensato, la melassa, lo zucchero, l’uovo sbattuto, i semi della bacca di vaniglia, il restante latte, la buccia grattugiata del limone e il burro sciolto. Impastare fino ad ottenere un impasto liscio, omogeneo ed elastico. Riporre la palla di impasto in un ciotola pulita e lasciarla lievitare nel forno spento, coperta da un canovaccio, per due ore, fino a raddoppio di volume.

Riprendere l’impasto, stenderlo con le mani e creare un rettangolo, con un cucchiaio distribuire un velo di marmellata di more, avendo cura di lasciare liberi due centimetri dai bordi. Partendo dal lato più corto, arrotolare l’impasto molto delicatamente, sigillando bene i bordi.

Disporre il tutto in uno stampo da plumcake ricoperto di carta forno e lasciare a lievitare in forno spento con luce accesa, coperto da un canovaccio, fino a che non raggiunge il bordo dello stampo o comunque fino a raddoppio del volume (il mio ha impiegato due ore).

Riprendere l’impasto ormai lievitato, spennellare la superficie con il tuorlo sbattuto assieme al latte ed è finalmente arrivato il momento di cuocere il pan brioche a 180° per 30 minuti circa, fino a doratura.

NOTE:

Lasciar raffreddare un poco prima di tagliare e divorare a qualsiasi ora del giorno, specialmente a colazione dà il massimo delle coccole (l’ho lasciata anche all’amore della mia vita vediamo se apprezzerà)!!

Non basta, ulteriore nota, se dovesse avanzare dopo il raffreddamento e il primo assaggio, mettere in un sacchetto per alimenti per preservarne la morbidezza.

SAM_3878

SAM_3877

SAM_3886

SAM_3870 Per tutto questo mi butto in cucina, è stimolante creare, mescolare ingredienti, combinare gusti e colori..la cucina ti dà sempre, la cucina è il mio mondo.

Con questa ricetta vorrei partecipare al contest “Un anno di colazioni: Pane Dolce e Fette Biscottate” :

BannerContest6…e alla raccolta di Panissimo di luglio di Barbara e Sandra:

panissimo

 

Comments: 6

  1. sarei curiosa di sapere dove vivi per avere rovi di more già maturi! da me nella campagna marchigiana ci sono ancora i fiorellini e di solito devo aspettare fine agosto…

    il tuo pan brioche è bellissimo! come mai hai inserito il latte condensato? solo per zuccherare o ti serve per dargli un po’ di struttura?
    un saluto da una persona altrettanto complicata…

    • Ciao Silvia, grazie mille per essere passata da me. Sono del sud del Veneto e sinceramente hanno stupito pure me le more maturandosi così presto però ultimamente, complice il tempo, la natura fa un po’ le bizze!!
      Per quanto riguarda il latte condensato, ho fatto un esperimento io, volevo dargli una dolcezza in più..si può anche omettere volendo!
      Grazie di nuovo
      un abbraccio

  2. Ale says:

    Che meraviglia!!!! Sembra super morbido…chissà che buono!! Complimenti!!

    • Grazie mille..è proprio super morbido!!
      un abbraccione

  3. Complimenti è davvero molto bello!