Menù di Natale: il Primo!

Written by profumispeziati

SAM_2793Chi avrebbe mai pensato di mettere Vaniglia e Anice Stellato in un ragù di pollo?! Ebbene ho azzardato… e che azzeccata!!!!                                                               Per rendere speciale il Natale l’uso di certe spezie è d’obbligo, in questo caso fanno una doppia funzione perché tolgono quel (super tra virgolette)””””freschìn“”” che ha la carne di pollo, donano un leggero sapore dolciastro ma che non sovrasta e la carne ne viene esaltata.

Ingredienti per 400 gr di gnocchetti:

350 gr di farina di semola di grano duro

150 gr di acqua tiepida circa

Procedimento: mettere sul tavolo da lavoro la farina a fontana e un po’ alla volta aggiungere l’ acqua fino a che la farina ne richiede, impastare e formare una palla di impasto sodo e compatto che dovrà riposare per mezzora.

Al termine prendere una parte di impasto, formare un cordoncino grosso come il nostro dito medio e a questo punto tagliare il cordoncino in tanti piccoli tocchetti di 2 cm. Passate ogni gnocchetto sul riga gnocchi o i rebbi di una forchetta e con il pollice fatelo avvolgere su sé stesso.

Mettere gli gnocchetti su un vassoio infarinato di semola e lasciarli asciugare mezza giornata prima di cuocerli.

SAM_2791SAM_2790IMG_20131211_100943[1]Ingredienti per il ragù di pollo:

500 gr di macinato di pollo

1 carota

mezza cipolla

1 costa di sedano

mezzo bicchiere di vino bianco

brodo di pollo q.b.

mezza stecca di vaniglia

1 anice stellato

sale

olio extra vergine di oliva

Procedimento: preparare il soffritto scaldando un po’ d’olio in una padella e mettendo le verdure, sedano, carota, cipolla, tritate fino ad appassirle. A questo punto aggiungere il macinato e far rosolare per qualche minuto a fiamma alta, dopodiché sfumare con il vino bianco e lasciar evaporare.                                 Abbassare la fiamma, aggiungere un bicchiere di brodo di pollo, l’anice stellato e la vaniglia e lasciar cuocere per 40 minuti, se dovesse asciugare troppo aggiungere dell’altro brodo.